Pacemaker o defibrillatore all’aeroporto

Pacemaker o defibrillatore all'aeroporto

Molto spesso i pazienti a cui diagnostico un’aritmia ipo/ipercinetica e che pertanto devo impiantare con un pacemaker o defibrillatore mi fanno molte domande (giustamente!). Una di queste è ” Cosa comporta avere un pacemaker o defibrillatore all’aeroporto ?”

Riassicuro subito tutti i miei cari pazienti: un device quale un pacemaker o defibrillatore all’aeroporto non comportano nessuna cosa in particolare da fare. La verità è solo una: bisogna solo far presente il personale addetto (al metal detector) che si è portatori di un device impiantato.  Se hai ricevuto un pacemaker o defibrillatore è perchè hai subito un’ablazione transcatetere o un holter o studio elettrofisiologico che ha portato alla diagnosi della disfunzione elettrica del cuore.

Cosa mostrare? il tesserino!

E’ abbastanza semplice. Chiunque sarà impiantato con un pacemaker o defibrillatore deve ricevere un tesserino dall’ospedale / clinica. Questo tesserino deve sempre essere esibito quando richiesto (dal medico, dall’addetto dell’aeroporto!). Questo tesserino deve esser portato nel portafoglio (è possibile far una fotocopia o piu). Qui sotto vedete un tesserino di pacemaker (nome e cognome inventato) di un marca quale MEDTRONIC. Ovviamente i pacemaker o defibrillatore all’aereoporto  possono avere diverse marche quali biotronik, abbottboston scientific.

Tesserino del pacemaker / defibrillatore

Cosa è consigliabile ai pazienti portatori di pacemaker o defibrillatore all'aeroporto?

Quando si viaggia con un pacemaker o defibrillatore all’aeroporto, è importante prendere alcune precauzioni specifiche durante il passaggio attraverso i controlli di sicurezza dell’aeroporto. Ma Perchè bisogna stare attenti? Quando si viaggia con un pacemeker o defibrillatore all’aeroporto, questi devices  possono essere vulnerabili a causa di interferenze elettromagnetiche, che possono determinare in alcuni casi un malfunzionamento! 

Ecco alcuni consigli generali:

1. **Portare documentazione medica:**
Assicurati di avere con te documentazione medica che attesti la presenza del pacemaker e fornisca informazioni sul modello e sul suo funzionamento. Questo può essere un certificato medico o una lettera dal tuo medico. Altrimenti puoi portare la lettera di dimissione con te.

2. **Al controllo: hai un pacemaker o defibrillatore all’aeroporto ? Informa il personale di sicurezza:**
Al momento del controllo di sicurezza, informa il personale che hai un pacemaker e mostra loro la documentazione medica. Spesso, il personale di sicurezza è addestrato su come gestire queste situazioni in modo adeguato

3. **Evita i rilevatori di metallo a mano:**
 I rilevatori di metallo manuali utilizzati negli aeroporti possono interferire con il corretto funzionamento del pacemaker. Chiedi di essere sottoposto a una verifica di sicurezza alternativa, come una verifica manuale o l’uso di scanner a raggi X che non danneggino il dispositivo.

4. **Mostra il tesserino!**
Alcuni pazienti con pacemaker ricevono una tessera identificativa che fornisce informazioni sul dispositivo e sulle precauzioni da prendere. Mostra questa tessera al personale di sicurezza per ulteriore chiarezza.

5. **Segui le istruzioni del tuo medico:**
Prima del viaggio, parla con il tuo medico e chiedi consigli specifici in base al tuo caso. Il medico potrebbe fornirti indicazioni dettagliate su come affrontare i controlli di sicurezza e altri aspetti del viaggio.

6. **Evita campi magnetici intensi:**
Evita di avvicinarti a campi magnetici intensi, come quelli generati dalle apparecchiature di sicurezza a risonanza magnetica. I pacemaker possono essere sensibili a tali campi.

7. **Informa il personale di bordo:**
Quando sei a bordo dell’aereo, informa il personale di bordo della presenza del pacemaker. Possono fornirti ulteriori indicazioni o assistenza se necessario.

In generale, è importante comunicare apertamente con il personale di sicurezza e con il personale dell’aeroporto per garantire un passaggio sicuro attraverso i controlli di sicurezza.

Chi può Volare?

Tutti i portatori di device impiantabile (pacemaker o defibrillatore) possono fare un viaggio in aereo se naturalmente sonop in buone condizioni di salute! Dopo una procedura di impianto di pacemaker senza complicazioni il viaggio aereo può essere intrapreso dopo appena due giorni, a meno che non vi sia uno pneumotorace, nel qual caso l’attesa deve essere di almeno due settimane dalla risoluzione. La stessa avvertenza vale per le persone con defibrillatore cardiaco.

Cosa fare all'aeroporto con pacemaker leadless (MICRA) ?

Nessun problema all’aeroporto con pacemaker leadless (MICRA). Seguono sempre le stesse indicazioni degli altri tipi di pacemaker. Ovviamente consiglio prima di volare un controllo del pacemaker con specifici settings da impostare per un corretto funzionamento. 

Cosa fare all'aeroporto con S-ICD defibrillatore sottocutaneo?

Anche qui nessun problema all’aeroporto con S-ICD defibrillatore sottocutaneo EMBLEM. Seguono sempre le stesse indicazioni degli altri tipi di defibrillatori. Ovviamente consiglio prima di volare un controllo del pacemaker con specifici settings da impostare per un corretto funzionamento.